loveAndinboundMarketing

Cos’hanno in comune Amore e Inbound Marketing?

1 Flares 1 Flares ×

L’amore è uno dei temi che mi interessano sin dall’adolescenza. Quando ero giovane chiedevo informazioni ai miei amici più “esperti” ma ottenevo sempre definizioni discordanti. Lo stesso accadeva in letteratura, l’amore ha sempre moltissime facce. Ma io volevo trovare una definizione che mi aiutasse a riconoscere il grande amore.

Finalmente, in una scena del film “Will Hunting – Genio Ribelle” (Gus Van Sant, 1997), lo psichiatra (Robin Williams) domanda al suo giovane paziente (Matt Damon) se ci sia qualcuno di speciale nella sua vita: “qualcuno che faccia aprire i tuoi orizzonti, che ti sfidi e col quale tu possa stabilire una relazione intima”.

Mi parve una definizione eccellente che, tuttavia, mancava di qualcosa. Fu così che Angel, mio amico di adolescenza, mi diede la chiave mancante: l’ammirazione. A quel punto il quadro era completo, la persona amata suscita sempre ammirazione. Fu così che giunsi alla definizione perfetta di Amore.

Sono sicuro che a questo punto ti starai domandando: che c’entra questo con l’Inbound Marketing? Beh, molto a dire il vero. L’inbound marketing è come l’amore, infatti soddisfa ogni condizione della mia definizione. Te lo dimostro:

1) Allarga i tuoi orizzonti

L’inbound marketing allarga gli orizzonti di chi lavora nel marketing offrendo una metodologia innovativa e istruttiva. Contemporaneamente, estende gli orizzonti degli utenti fornendo risposte, soluzioni, consigli e suggerimenti di cui hanno bisogno.

2) Sa come sfidarti

Tutta la strategia dell’Inbound Marketing inizia con obiettivi concreti. Dalla definizione della buyer persona fino al momento della condivisione dei contenuti sui canali sociali: tutto è finalizzato al conseguimento dei risultati. L’inbound marketing ti sfida continuamente a raggiungere traguardi e individuandone nuovi da conquistare.

3) Ti permette di stabilire una relazione intima

L’inbound marketing presuppone un alto conoscimento del cliente. Per completare una campagna Inbound sfruttandone tutto il potenziale è necessario conoscere a fondo il cliente, la sua filosofia, i suoi obiettivi, i suoi processi di produzione e vendita, le azioni di marketing, la competenza e, infine, un profilo dettagliato dei suoi potenziali clienti.

4) Suscita ammirazione

In un mondo saturo di pubblicità invasiva, l’inbound marketing è un esempio di marketing amichevole. Se eseguita correttamente, una strategia di inbound marketing farà che siano i clienti a mostrare ammirazione e si convertano in brand ambassador.

Per me, l’inbound marketing ha segnato non soltanto quest’epoca, ma anche quella che deve iniziare. Guardando un po’ più in là, credo di poter dire che l’inbound sia una metodologia che fa innamorare, non soltanto noi che la mettiamo in pratica, ma anche chi la riceve.

Anche tu innamorato dell’inbound marketing? Mi piacerebbe conoscere la tua storia.

 

Libera traduzione da HubSpot Blog ES: ¿Qué tiene en común el Amor con el Inbound Marketing?

 

Federica

Federica

Web Marketing Specialist • Content Curator • Photo Addicted // Scrivo di web marketing e fotografia. Mi piacciono le lunghe passeggiate, le birre ad alta fermentazione e gli Iron Maiden.
Federica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>